Gli amici che mi hanno visitato

domenica 27 maggio 2012

UN FUORI PROGRAMMA A CERNUSCO

Archiviato l'ottimo giro podistico dell'Elba,di cui ho inserito nel blog alcune foto panoramiche naturalistiche scattate sul posto per chi abbia un idea di voler fare le ferie in quella stupenda isola,avevo in programma una settimana di scarico per recuperare energie psico-fisiche dall'impegnativo tour Elbano e così è stato per tutta la settimana,con un finale(stamane) di una mezza maratona decisa all'ultimo momento a Cernusco sul Naviglio,corsa con poca convinzione(all'inizio) in quanto non mi sentivo in forma per affrontare una mezza,così ho deciso di parteciparvi solo per fare un lungo a velocità medio/lento a 4'35" -4'40" ed invece lo spirito competitivo è uscito alla distanza,le gambe dopo 2 km di "stasi",han cominciato a girare benissimo e senza forzare eccessivamente(ne è stata una prova i 147 rpm di media) ne è uscito un ottimo 4'20"/km per un tempo totale di 1 h 31' 46"(real time)...forse se ci avrei creduto da subito,chissà magari avrei avvicinato il mio PB nella mezza,ma con i se e con i ma non si và da nessuna parte.
L'ottimo fondo acquisito negli allenamenti collinari hanno certamente influito sul tempo di una corsa in pianura dopo diverse corse con saliscendi.
Infatti sembrava che le gambe avessero più forza del solito,ma non scopro certo l'acqua calda,chi corre sa benissimo che è così.
Piccola nota dolente,il ritiro di Stefania per un dolore al piede(sospetta tendinite).
 Ora devo stare attento a non esagerare,quindi farò un altra settimana di scarico pensando alla prossima gara per fine giugno inizio luglio.....mi piacerebbe in montagna.
I "tre campanili"... stanno per suonare.

nel dettaglio la settimana

Lunedì: riposo
Martedì: 11 km a 4'42"       addominali,dorsali,flessioni e mezzo squat
Mercoled': 12 km a 4'46"         lavori di potenz. generali
Giovedì :  20km in mountain bike            addominali,dorsali,flessioni mezzo squat
Venerdì: 12 km a 4'40"                    potenz.generale
Sabato: riposo
Domenica: mezza maratona a Cernusco Sul Naviglio 21,097+ 3km di risc. in 1h 31'46"

totale 59km

lunedì 21 maggio 2012

SPORT,TURISMO,AMICIZIA....ED UN PICCOLO PREMIO






Grande entusiasmo,panorami molto suggestivi,ottimi risultati.
Ecco come descriverei la magnifica esperienza di ritorno dall'Isola d'Elba,dopo una settimana all'insegna del bel tempo,non solo meteorologico ma anche cronometrico,che mi ha permesso di finire nella Top Ten di categoria MM 45 giungendo nono su quasi 40 iscritti e 32 giunti al termine(8 podisti MM45 si sono ritirati) delle 5 gare ricche di saliscendi da mettere a dura prova le nostre gambe ed avendo diritto ad un piccolo premio dal basso valore economico ma dal grande valore simbolico per me e Stefania,si perchè anche lei ha avuto diritto ad un piccolo premio della categoria F 40,si tratta della prima volta per tutti e due,quindi enorme soddisfazione per entrambi,lo giudico un premio alla volontà e alla forza che abbiamo avuto nel perseguire certi risultati grazie ad allenamenti costanti e proficui.
Da non buttare anche la 53ma posizione assoluta su 360 iscritti(durante il giro quasi 60 podisti non hanno corso tutte le tappe).
E' stata un esperienza che sicuramente non dimenticheremo mai,sicuramente la più entusiasmante da quando corriamo,non solo sotto il profilo agonistico ma anche umano per la moltitudine di podisti provenienti da diversi regioni d'Italia che abbiamo conosciuto e condiviso le gioie e la durezza dei percorsi,colgo l'occasione per salutarli tutti,simpatici,umili,che hanno contribuito a rendermi questa settimana veramente stupenda.
Percorsi ricchi di fascino che distraevano molti podisti dalla "trance agonistica"in cui eravamo immersi.
Cinque tappe disputatesi in cinque località diverse che ci hanno offerto l'opportunità di conoscere diversi paesi dislocati nell'isola,Portoferraio,Portoazzurro,Marina di campo,Rio nell'Ellba e Capoliveri.
Inutile dire che l'anno prossimo vorrei tornarci,ma per ora ci godiamo questo momento di piena soddisfazione per una grande settimana passata all'insegna dello Sport,del turismo e dell'amicizia.

 Ecco le varie tappe del giro podistico dell'Isola d'Elba:
 
Lunedì  14 /05         : Portoferraio                      12,4km  + 2,5 risc.      
Martedì  15 /05        :Porto azzurro                  11km + 2 risc.
mercoledì 16/05      : Marina di Campo         6,6km + 3 risc.
Giovedì    17/05      :  riposo
venerdì     18/05      :Rio nell'Elba                    11,5 km + 2risc.
Sabato   19/05         : Capoliveri                         19,5 km + 1,5 risc.

totale 72 km



sabato 12 maggio 2012

FINALMENTE SI PARTE

Valigie pronte,zaino della società zeppo di abbigliamento sportivo,il beauty con il compeed,qualche busta di ghiaccio secco,insomma quell'occorrente che i podisti si portano sempre dietro,compresi gli integratori,sembra tutto a posto.......possiamo partire verso la "perla del tirreno".
Inutile nascondere che,il fatto di correre per 5 tappe in un posto come l'Isola d'Elba,il fatto di poter mettere a dura prova il mio fisico in una corsa a tappe,il poter finalizzare all'Elba tutto l'allenamento fatto nelle colline che amo fortemente,quelle dell'Oltrepo Pavese,il connubio Sport-turismo,son tutti ingredienti che mi eccitano moltissimo e che mi entusiasmano,per cui,risultato a parte,spero sia una settimana all'insegna dello sport e del divertimento.
Credo che comunque vada sia una grande festa dello sport amatoriale,una festa per gente a cui piace questa disciplina dura e faticosa,ma la più naturale.
Saremo circa in 300 a condividere quella che penso sia un esperienza indimenticabile per tutti.
Cinque tappe di cui quattro collinari,ma quella che toglie il sonno a tutti è l'ultima,la quinta,la più dura,sia perchè è la più lunga (19 km),sia perchè ci sono quasi 4km di salita continua e soprattutto perchè giunge dopo quattro tappe in cinque giorni !! Molti lamentandosi avrebbero voluto una tappa del genere non per ultima,per cui il segreto stà nel sapersi amministrare ed arrivare all'ultima tappa con ancora forze in grado di far bene,perchè sarà quella tappa a fare la classifica. 
Difficile ripetere l'ottima prestazione col 12mo posto del giro degli Etruschi,ma l'importante è provarci,le previsioni prevedono sole, per cui la vista ai panorami sarà ancora più bella ed allieverà in parte(forse) le nostre fatiche,ma sole o non sole noi saremo là a vivere questa esperienza ed a conoscere quest'isola attraverso il modo che preferisco......CORRERE....GO SAVE!!!

nel dettaglio la mia settimana di scarico
Lunedì :    riposo
Martedì: 10km a 4'46"      addominali,dorsali,flessioni,squat leggero
mercoledì :    50' palestra con potenz. generale leggero
Giovedì :  12 km a 4'44"              addominali,dorsali,flessioni,leggero squat
Venerdì:  12  di cui 10 a 4'34"/km     esercizi leggeri di potenz.
Sabato :  3 km sul tapies-roulant  per sciogliere le gambe
Domenica:  Partenza per L'Elba

totale 37 km

domenica 6 maggio 2012

IMPERATIVO SCARICARE






Coi 18 km odierni,uniti al giro degli Etruschi ed agli altri allenamenti della settimana, termina la fase di carico,ma più che carico è stato un mantenimento della forma senza cercare ulteriori miglioramenti in quanto il rischio di stanchezza ed infortuni è maggiore,tra l'altro mi sembra di aver già chiesto abbastanza al mio fisico,inoltre a una settimana dal giro,meglio non rischiare,per cui remi in barca......e teniamoci il pescato.
73 km settimanali finali che mi fanno sentire pronto per l'isola d'Elba,pronto per questa nuova esperienza,pronto per questa nuova sfida,pronto per cercare di affrontarla nel migliore dei modi,conscio della fatica che mi aspetta,ma anche dei paesaggi naturali,paesi e spiagge,insomma un ambiente marino-collinare in cui correre è sogno di ogni podista,poi ai fini della classifica,il livello è ben più alto del giro degli etruschi,quindi come andrà..."lo scopriremo solo vivendo".
Tornato dal primo tour in Toscana con ancora ottime energie,ho concluso la settimana con un lento su percorso ondulato ed un lungo su sterrato con ripetute finali in salita,oltre ad un rigenerante di soli 7km.
Lo stato di buona forma persiste,nonostante un leggero calo dovuto alle 3 gare del giro,ma non mi preoccupano,da domani comincio lo scarico e dovrei recuperare appieno.

Nel dettaglio i miei allenamenti

Lunedì: giro degli etruschi        tot.11km
Martedì  giro degli etruschi         tot.13 km
Mercoledì :7km rigeneranti            addominali,dorsali,flessioni,squat
Giovedì:    12 km su percorso ondulato        potenz. generale
Venerdì: 12 km collinari a 4'48"/km            add.dors. flex. potenz. generale
Sabato:    riposo
Domenica: tot. 18 km a 4'43"/km   con 5x100 sprint in salita 
addominali,dorsali,flessioni,squat leggero e potenz.piedi

totale 73 km

mercoledì 2 maggio 2012

MISSIONE COMPIUTA




E quindi,eccomi quì a raccontare la bellissima esperienza vissuta in un giro a tappe,che consiglio a tutti i Runner di fare almeno una volta nella vita,scegliendo tra i numerosi giri a tappe che si svolgono in tutta Italia.
E' stata senza dubbio una delle più belle  esperienze da quando sono entrato nel mondo podistico sette anni fà,per divertimento,piacere e spirito di competitività(quella leale e sana).
Per tutte e tre le tappe,la "macchia mediterranea" con la sua classica vegetazione,i filari di cipressi,il golfo di Baratti,il grazioso paese di Populonia,le pinete a ridosso del mare tipiche del paesaggio toscano,la terra sterrata di color rossastro,mi hanno accompagnato lungo questa abbastanza faticosa ma soddisfacente corsa a tappe.
Per la cronaca una prima tappa di 8 km ca. con 5,5km di salita,a tratti durissima con pendenze superiori al 10% ed arrivo nel paesino medioevale di Campiglia Marittima posto in un altura.
Dei 230 partenti mi piazzo al 59mo posto assoluto e 16mo di categoria su 33,ma avevo dato tutto quello che avevo,forse troppo in vista della tappa successiva,ma per Dio...ero allenato bene,volevo e dovevo rischiare.
Seconda tappa che dopo una breve discesa saliva per più di 3 km su strada molto sterrata con numerose radici e sassi ad intralciare la normale rullata del piede.
Parto bene,non ho particolari problemi a spingere da subito,sapevo che la parte più dura era quella iniziale e poi potevo lasciare andare le gambe nella lunga discesa che ci portava a Piombino,discesa molto tecnica,ottima tenuta fisica ed arrivo al 46mo posto assoluto mentre nella classifica di categoria "guadagno" 3 posizioni e sono 13mo dopo due tappe.
La terza ed ultima tappa non prevede particolari difficoltà e le mie gambe,con piacere,sentivo che avevano recuperato in pieno le fatiche delle due tappe,ed erano pronte per affrontare l'ultima fatica.....8,5 km per una prova di velocità pura.
Il fatto di avere il 12mo di categoria a soli 32 secondi mi sprona ulteriormente a spingere al massimo per cercare di guadagnare ancora una posizione,con un occhio a quello che precedo in classifica che è solo a 18" .....pronti via e dopo un paio di km mi ritrovo spalla a spalla col mio "rivale",un altro paio di km fatti insieme dopo di che provo ad allungare,ed alla fine riesco a finirgli davanti di 45" sufficienti per superarlo anche in classifica di categoria e terminare al 12mo posto,da notare che i primi tre correvano per gli assoluti e non sono stati premiati,per cui sono arrivato a solo sei posizioni dai premi,mica male...non capiterà mai più!
Bilancio più che positivo,sento di aver corso anche oltre le mie aspettative,la terza tappa corsa a 4'01"/km di media dopo 2 tappe non certo lente,mi fanno ritenere il duro allenamento svolto fin'ora,abbastanza produttivo ed il 12mo posto di categoria non sarebbe mai arrivato senza la dura preparazione svolta,quelli finiti davanti a me erano proprio inarrivabili per le mie possibilità,....quindi ho lasciato la Toscana con ottime sensazioni e morale alto.
Questo giro doveva darmi un minimo di esperienza e di considerazioni finali per questo tipo di gare prima di affrontare il ben più lungo e duro giro dell'Elba.
La cosa che più mi allieta è il fatto che le gambe hanno risposto benissimo alle mie richieste,erano molto sciolte e giravano molto bene senza avere nessuna pesantezza,soprattutto nella terza tappa,dove la velocità doveva farla da padrone,inoltre il recupero,molto importante in questo genere di corse è stato veramente ottimo.
So benissimo che all'Elba sarà un altra cosa,poco paragonabile a questo giro in quanto le tappe saranno maggiori(5),più lunghe e...... l'ultima....una 19 km con 6,5 km di salita!! tappa spauracchio per tutti quelli che affronteranno il giro.
Per cui era normale che avessi dovuto finire questo giro senza problemi particolari di stanchezza o altro,in quanto se fosse avvenuto il contrario avrebbe significato una preparazione sbagliata.
Mia moglie se l'è cavata egregiamente concludendo al 22mo posto assoluto su 51 donne....un forte plauso da parte mia a Lei ed a quelle donne che hanno partecipato.
Era presente anche Stefano Baldini(come testimonial del giro) e non poteva scappare una foto con Lui.
Alla prossima dunque,sarà dura...durissima,ma io ci sarò....GO SAVE!!!