Gli amici che mi hanno visitato

sabato 11 agosto 2012

Attenzione a non esagerare..

Il fresco delle colline Pavesi mi assiste nelle mie uscite mattutine delle 6,30.

I miei week-end lunghi in questi luoghi,che farò fino a fine Agosto,mi stanno aiutando molto nella preparazione all'Ecomaratona,in quanto sono percorsi collinari molto simili a quelli che troverò in Toscana,sia come altimetria che caratteristiche del percorso e mi permettono di conoscere,durante i miei lunghi Domenicali posti che non avevo mai visto nonostante siano anni che vengo da queste parti nella casa dei miei poveri nonni.
In queste ultime 5 settimane ho fatto allenamenti duri che sinceramente non pensavo di poter riuscire a fare,la forza di volontà e la determinazione a voler correre una Ecomaratona nelle colline del Chianti stanno giocando un ruolo fondamentale.
Per me che è la prima volta di una Maratona,è un evento speciale che mi esalta,ma perchè,mi dicono spesso gli amici non fai prima una Maratona in piano ?
La risposta é facile per me:
NON C'E' TERRENO MIGLIORE DELLA MONTAGNA PER GUSTARSI FINO IN FONDO LA CORSA!!!
E se devo correre una maratona,la corro in collina.
La settimana é stata proficua di buoni allenamenti(tranne quello di stamane),compresi quelli di qualità,gambe che girano abbastanza bene nonostante i carichi di lavoro delle ultime settimane,superiori al mio standard.
Sconfinare nell'eccesso é facile quando si é presi da facili entusiasmi,per cui particolare attenzione devo prestarla al non esagerare,affaticando oltremodo il mio fisico,soprattutto il tendine della caviglia che non é del tutto a posto.
Un progressivo,un buon lavoro collinare a media velocità e delle ripetute in 3gg.consecutivi,ecco questo é sbagliato,li ho fatti ma questo forse é troppo,stavo bene e mi sono lasciato andare,certo nelle ripetute del terzo giorno ho annaspato,inoltre nella corsa non competitiva di stamane a Marsaglia(PC),nell'Appennino piacentino, ho faticato moltissimo a tenere certi ritmi,certo é stato un trail durissimo con terreno molto sconnesso e moltissime pietre sul tracciato e con discese bruttissime,sono sceso un pó col freno a mano tirato,ma comunque sentivo che era una giornata storta,gli 800 mt. Di dislivello mi son sembrati 2000,non riuscivo a rompere il fiato e non ho voluto sforzare piú di tanto.
Ma guardiamo avanti...

nel dettaglio la settimana:

Lunedì: riposo
martedì:   2km +fondo progr. 4km a 4'43",4km a 4'24",4 a 4'08"   tot.14 km
 + esercizi potenz. e piedi  
Mercoledì: 13 km di fondo collinare ad impegno medio  tot.11km a 4'49" con 350mt. dislivello        +esercizi. di potenz.
Giovedì: fondo lento+ ripetute  1000+2000+3000 a 4'02" di media rec.   600 mt. a 4'45"+5x200sprint in salita.  tot.15 km
Venerdì:  corsa rigenerante   10 km a 4'58"  + esercizi di potenz. in salita.
Sabato: riposo
Domenica: trail non competitivo a Marsaglia (PC) 18km in 5'46" con 800mt.dislivello.

Totale: 70km







Nessun commento:

Posta un commento