Gli amici che mi hanno visitato

domenica 30 settembre 2012

ODORI AUTUNNALI

 Siamo ormai agli sgoccioli,il programma per l'Ecomaratona,dopo 13 settimane stà volgendo al termine.



A conclusione di questo,ho deciso di fare ancora una gara,quella della mia cittá (Pavia),una mezza in programma Domenica prossima,che cercherò di correre come un medio di 21 km,esattamente come a Bologna,dopodiché inizierò il tanto sospirato scarico.
La settimana è trascorsa all'insegna delle 5 uscite,di cui 3 lenti,una tapasciata stamane nel Parco del Ticino,14 km di sterrato che ho deciso di correre a media velocità.Il percorso,seppur sterrato,era abbastanza scorrevole e questo ha agevolato la mia media finale,ne è uscito un buon  4'17"/km di media con battiti all'85% della formula Karvonen,l'89% della soglia anaerobica.
Ma l'allenamento clou è stato il lunghissimo lento di Mercoledì.
Sveglia alla buon'ora,leggera colazione e partenza alle 6, arrivo sul posto alle 6,45 non senza apprensione per l'allenamento che mi appresto a fare.
È ancora un po' scuro,ne approfitto per un leggero riscaldamento ed un pò di stretching ed alle 7,camel bag in spalla e via!!
La collina è ancora assopita ma i sapori e gli odori dell'autunno ti entrano subito nel naso,il tempo nuvolo ed umido unito alla quasi oscuritá rendono l'ambiente un po' tenebroso.
Il tempo di correre pochi chilometri e la luce comincia a far capolino,vedo i primi uccelli,ogni tanto qualche fagiano che prende il volo e l'odore dell'uva si fá sempre più forte...Buongiorno Natura!! Mi lascio avvolgere da tutto quello che mi circonda e che mi accompagna verso questa faticaccia ed il tempo scorre via dolcemente,quasi senza che me ne accorga,molti mini-trattori entrano nelle vigne,è tempo di vendemmia ed è un via vai tra i vigneti e la cantina sociale,ad un certo punto spunta anche il sole.
Ho allegato qualche foto scattata col cellulare durante la corsa .
Grazie al Running,che mi ha permesso di assaporare,da spettatore in prima fila,tutto quello che la collina Settembrina mi ha dato.
Al termine,a parte le gambe abbastanza provate,mi sento benissimo,le endorfine fanno il loro dovere regalandomi sensazioni bellissime,quasi abbia fatto una piccola impresa e nel mio piccolo è come se l'avessi fatta.....record giornaliero e totali settimanali di km percorsi.

Termino i 40 km collinari in tre ore e quarantanove a 5'44"/km di media con 1140 mt. di dislivello,sfinito ma con un grande spirito libero dentro.
40 km corsi al 78% della mia Fc di carico,che ottengo con la formula di Karvonen,l'82% della mia soglia anaerobica,difficile per me osare oltre e sará il mio punto di riferimento in gara,gli allenamenti importanti e le gare preferisco correrle col cardiofrequenzimetro.

altimetria del mio lunghissimo



Nel dettaglio la settimana:

Lunedì: Fl  11 km a 4'50". + esercizi potenz.
Martedì: riposo
Mercoledì:  40 km a 5'44" e 1140mt. dislivello 
Giovedì: 10km rigeneranti a 5'01"/km + esercizi leggeri
Venerdì:  11 km a 4'39" + esercizi potenz.
Sabato: Riposo
Domenica: F.M.  14 km a 4'17"  +esercizi potenz.

Totale : 86 km

4 commenti:

  1. Tabella di allenamento impegnativa, alleviata dalle carezzevoli sinuosità collinari.
    Abbiamo altre cose in comune, oltre all'amore per la Natura: l'età, il personale sulla mezza, e la voglia di correre la prima maratona!

    Io, però, mi sto allenando meno e senza metodi o tabelle, a parte un tentativo di avvicinamento al First.

    Buone corse!
    Ciao, Mariano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariano,speriamo di avere in comune anche il fatto di riuscire a concluderla degnamente.
      E comunque vada,anche solo il prepararla,aumenta il senso di autostima,regalandoci nuove emozioni per questa nuova sfida.
      E forse,gettiamo le basi per abbassare il nostro Pb sulla mezza.
      Buone corse anche a te!

      Elimina
  2. Altro fieno in cascina per l'eco-maratona. Ottime velocità, tenendo conto del fondo in cui hai corso e delle distanze.

    RispondiElimina
  3. Ciao Giuseppe,grazie mille,essendo la mia prima Maratona,la sento particolarmente e gli stimoli sono tanti,alle volte forse esagero.
    Ciao

    RispondiElimina