Gli amici che mi hanno visitato

martedì 2 aprile 2013

PASQUA ECO TRAIL

Divertimento allo stato puro,posti in cui ringrazi la natura per essere così bella,soddisfazione ma anche tanta fatica.
Questa è in sintesi la frase che descrive i miei quattro giorni sulle crete senesi in Toscana in occasione della Pasqua eco trail a Montisi e San Giovanni D'Asso(SI),due gare trail con un unica classifica finale data dalla somma dei due tempi delle gare da 22 e da 19km entrambi con circa 500 mt. D+.
Divertimento,la cosa più importante,senza quello viene a mancare la componente principale per cui corro e per me il trail è quello,conosci il punto dove parti e dove devi arrivare...nel mezzo non sai cosa la natura ti ha riservato.
Due gare bellissime quanto rese dure dalla presenza per lunghissimi tratti di fango,soprattutto nella prima mezza.
Tre cadute,ma,a parte un pò di spavento,per fortuna senza conseguenze,muscoli costretti ad un super lavoro per mantenere un equilibrio precario e per cercare di correre con scarpe rese pesanti dal fango che s'incollava alla suole ed in alcuni tratti i piedi affondavano in quelle crete fino alla caviglia,si perchè non c'era altro modo per passare se non quello di entrarci dentro,ma è stato bello così,chi svolge questa disciplina sà che si deve adattare alla natura e non viceversa,accettare quello che trova nei percorsi senza lamentarsi di questo o quello,pensare al fatto che si corre in posti dove la natura la fà giustamente da padrone,questo in sintesi è lo "spirito trail".
Soddisfazione:La prima delle due gare  l'ho terminata sfinito in 24^ posizione assoluta su 147 podisti ed undicesimo di categoria.
Non so in che modo sarei riuscito a correre la la seconda gara due giorni dopo,ero molto stanco...un'altra mezza con quel fango,ma ero felice di poterlo fare,di mettermi alla prova.
Come dico spesso, la natura è la mia terza gamba e dopo una prima mezz'ora di fatica le gambe si sono sciolte e la fatica della prima gara sembrava svanita.
Il fango era presente ma in misura minore,percorso più scorrevole,morale a mille e termino 21^ assoluto nella tappa,mentre nella classifica combinata con la somma dei tempi termino 8^ di categoria,non nascondo la soddisfazione,anche perchè la mia categoria abbracciava gente dai 40 ai 50 anni ed io,purtroppo,sono nel range alto di età.
Sono stanco ma felice di aver provato questa nuova e bellissima esperienza di due mezze in tre gg.,inoltre le emozioni che mi dà la corsa nella natura ed il trail in generale sono enormi ed incomparabili con qualsiasi altro tipo di corsa e questo mi spinge a dare sempre il massimo di quello che posso dare.

Nel dettaglio la settimana
Lunedì :
Martedì :12km a 4'39"
Mercoledì:esercizi leggeri
Giovedì: 12km a 4'40"+esercizi leggeri
Venerdì:
Sabato: Pasqua eco trail prima gara 21km 1h 59'47" 529D+ 5'33"/km
Domenica:
Lunedì : seconda gara 19km1h37'18" 5'13"/km 454D+
Totale:64km

6 commenti:

  1. Saverio sei pronto per la Maratona del Barolo (21k + 21k)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franco,certo,quello è il mio prossimo obiettivo principale,mi spiace solo che non sia trail,ma è pur sempre in posti bellissimi e ci sarò sicuramente.

      Elimina
  2. Complimenti Saverio, non deve essere facile correre con il fango fino alle caviglie... e poi l'età anagrafica non sempre corrisponde a quella fisica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,infatti non è stato facile per nulla,ma fà parte del gioco e son felice di aver "giocato" :-))))

      Elimina
  3. grande Save, sempre in mezzo alle vigne finisci ?? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!sempre in mezzo alle vigne? in posti dove ci sono le vigne c'è quasi sempre una buona tavola...:-))
      stammi bene

      Elimina