Gli amici che mi hanno visitato

domenica 26 maggio 2013

VAL DI FASSA RUNNING

Dal 23 al 28 giugno la” Val Di Fassa Running” farà ancora una volta scoprire alcuni degli angoli più belli del Trentino.
E stavolta ci sarò anch’io,anzi noi(io e Stefania).Nel nostro “Palmares” di corse podistiche nella  natura,non poteva mancare una corsa a tappe come questa.
Percorreremo sentieri,mulattiere e sterrati correndo,ed in molti tratti(visto i dislivelli) camminando,attraverso questi stupendi e suggestivi paesaggi Dolomitici,spettatori in prima fila di questa che è considerata una delle più importanti valli Dolomitiche,circondata da numerosi famosi “massicci” come la Marmolada,il Sassolungo ed il Catinaccio.
Conosco i posti in quanto,da amante della montagna ho trascorso le ferie in questi posti per tre anni consecutivi,almeno 10 anni or sono e mai avrei immaginato che un giorno avrei goduto di quei panorami anche correndo.
E saranno questi panorami paradisiaci,uniti all’adrenalina nel correre in questi posti,che dovranno aiutarmi a sostenere i 61km total con oltre 3000 mt.di dislivello delle 5 tappe,soprattutto l’ultima,che salirà all’Alpe Lusia,non tanto per i 12km di lunghezza quanto per i 1000mt. di dislivello che ci separeranno dalla vetta,per poi tornare in  funivia.
Obiettivo primario correre divertendosi,cercando di dare il massimo di quanto ne avrò in quel periodo.Cercherò di prepararla nel miglior modo possibile “mangiando” più salita possibile,certo non parto da zero,ho già nelle gambe quasi 7000 mt. di dislivello da marzo ad oggi tra le 7 gare svolte ed ai diversi allenamenti ma...per quelle tappe serve qualcosa in più.
A cominciare dall’abituarmi a correre per due-tre gg. consecutivi allenamenti abbastanza duri per “simulare” le tappe,a tale scopo dopo un inizio di settimana a riposo per ricaricare le pile,visto la non poca stanchezza organica sopraggiunta; Sabato ed oggi ho effettuato due allenamenti consecutivi nell'Oltrepo Pavese in un circuito collinare con pendenze medie del 9-10% e domani correrò un medio di 12-13km.
Domenica prossima,sperando in un tempo abbastanza clemente simulerò il tappone dell’Alpe Lusia,correndo il “Gir delle Malghe” a Caregno(BS) 21km con 1000mt. di D+, tutti nei primi 12 km.
La voglia è tanta,le forze....spero mi sosterranno,con un occhio ai segnali che il mio non più giovanissimo fisico mi manderà,i miei soliti esercizi di potenziamento mi saranno utili,cercherò di trovare un certo equilibrio senza eccedere nello strafare...bè...se penso ai posti dove correrò,cadrò facilmente in questo errore.



Nel dettaglio la Settimana:

Lunedì: 30’ esercizi
Martedì:40’esercizi
Mercoledì: 7,5km lenti a 4’55”
Giovedì: 3km Fl+8km Fm a 4’30”+esercizi tot.11km
Venerdì: 30'esercizi
Sabato: corsa collinare 2km fl+ 13,6km con 577D+ media 5’32”/km tot.15,5km
Domenica:corsa collinare 2km fl+11,3km a 5'12"/km 423D+

totale:47km

domenica 19 maggio 2013

MEZZA DEI LAGONI

Archiviata la Maratona del Barolo,cerchiamo altri stimoli,altre gare,altri obiettivi...beh...a dire il vero uno ne avrei già,in settimana sono aumentate le probabilità di partecipare alle cinque tappe della Val Di Fassa Running,prevista per fine Giugno,se tutto andrà per il verso giusto dovrei,il condizionale è d’obbligo,iscrivermi settimana prossima.
E’ una corsa a tappe durissima ma con scenari Dolomitici incantevoli sullo sfondo ed io vorrei esserci,preparandola in modo adeguato,almeno per concludere i 61 km delle cinque tappe con 3300 metri di dislivello totali il più degnamente possibile.
A tal fine ho deciso di programmare un periodo di carico abbastanza sostenuto,anche se ad oggi non ho nessuna certezza di riuscire a portarlo a termine in quanto vedrò le forze quanto mi reggeranno,inoltre il mio fisico,non più giovane potrebbe presentarmi il conto.
Dopo la doppia mezza collinare di Sabato e Domenica scorsa,stamane la mezza dei Lagoni a Dormelletto(NO)vicino al lago Maggiore 21km con 300 D+,percorso con dislivello e sterrato,gara a cui partecipai anche l’anno scorso,tutta all’interno di un parco naturale,quello di Mercurago.
E’ stato faticoso,fango e percorso abbastanza duro,hanno messo a dura prova la tenuta delle mie gambe,infatti al 12 km ho dovuto rallentare,gambe e testa non mi permettevano di tenere il ritmo prefissato,la Maratona del Barolo non è stata smaltita ed in settimana forse avrei dovuto scaricare maggiormente.
Termino tre minuti oltre il tempo dell'anno scorso,ma è tutto fieno messo in cascina per il Trentino.
Capisco bene che il problema non è il "fiato" ma la stanchezza delle gambe,poco brillanti e statiche,d'altronde essendo un periodo di carico non potevo pretendere altrimenti.
Guardiamo ed andiamo avanti...
  
            
 
 
Nel dettaglio la settimana
 
Lunedì:
Martedì: 6 km tapies roulant lento+esercizi
Mercoledì: 12km lenti a 4’53”(gambe ancora legnose ma in via di miglioramento)
Giovedì:11 km  con gli ultimi 4 a 4’22”/Km+esercizi
Venerdì:10 km a 4’43”+5 allunghi da 100 mt.
Sabato:
Domenica: gara a Dormelletto(NO) 21km a 4'52"/km 300D+
 
totale: 60km

lunedì 13 maggio 2013

MARATONA DEL BAROLO

Speravo in un week-end di sport e divertimento e così è stato.
foto ricordo con Franchino
La maratona del Barolo è stata una bellissima manifestazione e organizzata benissimo,per essere solo la prima edizione,da una società la Triangolo sport,formata da persone squisite,affabili, gentilissime e a loro vanno i nostri(miei e di Stefania) più sinceri complimenti,ma penso che ogni podista che vi abbia partecipato riconosca i meriti agli organizzatori.
Non è certo facile organizzare un evento di due giorni con spostamenti degli atleti in navetta per due percorsi diversi di 21km,percorsi che hanno toccato tutti i più famosi paesi delle Langhe permettendoci di ammirare le bellezze del luogo con passaggi molto belli e suggestivi nei castelli dei rispettivi paesi:Barolo,Grinzane Cavour,Serralunga d'Alba per citarne alcuni,senza dimenticare il panorama che appariva ai nostri occhi delle colline circostanti,ed all'orizzonte la lunga catena delle Alpi innevate,tutto questo grazie anche a un tempo bellissimo e limpidissimo.
Società del genere sono il fiore all'occhiello del podismo Italiano,cui la passione li spinge ad organizzare sapientemente eventi che sappiano coniugare perfettamente lo sport col turismo.
Dopo i doverosi e meritati complimenti veniamo alle gare.
Gara11 con 300 mt. di dislivello,corsa bene ma non benissimo da parte mia,sentivo e facevo troppa fatica,al 15mo km ho avuto anche una piccola crisi,non so il perchè,forse semplicemente è stata una giornata non perfetta,termino 36mo assoluto sui 160 circa presenti e molti DOMS alle gambe,penso dovuti agli oltre 4km di discesa iniziale che sappiamo essere più traumatici delle salite per le nostre articolazioni.
Per gara 2 il giorno dopo ero molto preoccupato,ma va decisamente meglio sotto il profilo del fiato anche se le gambe logicamente non possono esprimere il meglio,la tappa è più dura,son quasi 600 mt. di dislivello con molti km in costante,anche se non ripidissima ascesa,i dolori alle gambe si sentono,si soffre..ma era tutto previsto,vorrei aumentare il ritmo,mi sento bene come fiato,ma i muscoli delle mie gambe si rifiutano di spingere come vorrei,al 18mo km cominciano dei piccoli crampi al vasto mediale..siamo alle solite...è il mio punto debole,devo lavorare per rinforzarli,per fortuna le salite sono terminate ed arrivo felice al traguardo 41mo assoluto,alcune persone davanti a me però hanno corso solo questa tappa,vorrei conoscere la classifica finale di combinata ma al momento la Fidal Piemonte non l'ha ancora pubblicata.
Ho avuto anche modo di conoscere il simpaticissimo Franchino,che non ha tradito le aspettative,giungendo sul podio nella combinata,anche a lui vanno i nostri complimenti.
Da parte mia ho dato praticamente tutto quello che avevo. 
Postumi post-corsa? molti DOMS ai quadricipiti ed al vasto mediale,anca sinistra dolente ma anche ricordi bellissimi per questa esperienza tutto sommato positiva che consiglierò senz'altro al mio gruppo podistico per il prossimo anno.



Nel dettaglio la settimana:

Lunedì:esercizi leggeri
Martedì:5km fl+ 1'veloce+1'lento totale 11km
Mercoledì:40'esercizi leggeri
Giovedì:10km a 4'46"
Venerdì:
Sabato:gara 1 maratona del Barolo 21km a 4'36"/km 294 D+
Domenica:gara 2 maratona del Barolo 21km a 5'15"/km 594 D+

Totale:63km

domenica 5 maggio 2013

"MAKE IT DOUBLE"...VERSO BAROLO

E così stà per arrivare il mio obiettivo principale di questa parte di stagione,la maratona da correre in due giorni,Sabato 11 e Domenica 12 Maggio a
Le langhe Piemontesi
Barolo(CN),con percorsi che attraverseranno interamente territori candidati a diventare patrimonio UNESCO,uno dei tanti di questa nostra bellissima e bistrattata nazione,oltre ad omaggiare uno dei nostri superbi vini Italiani Docg,il Barolo appunto e che sarà presente all’interno del pacco gara
ma solo con una piccola bottiglietta da 0,375 lt..però...2 gare,due bottigliette...due persone (Io e Stefania) tot.4 bottigliette che equivalgono ad un litro e mezzo,bè così si comincia a ragionare eh eh...
Percorsi collinari rispettivamente di circa 300 D+ la prima gara e circa 500 D+ la seconda gara per questa prima edizione che raggiungerà anche diversi castelli tra i più belli delle Langhe,zona che già ho avuto il piacere di conoscere nel Novembre scorso alla Ecomaratona del Barbaresco di Alba,vinta dal grande Franchino,che rimane uno dei favoriti alla vittoria finale di questa maratona (mizzega gliel’ho tirata...)il quale spero di conoscere finalmente di persona e se non lo troverò mi basterà aspettare le premiazioni....mizzega gliel'ho tirata una seconda volta.
la mia condizione? non male,anche se il fastidio al tendine non è ancora del tutto scomparso.
In settimana ho effettuato allenamenti di rifinitura con una corsa svelta in una tapasciata,un medio,un lento e delle ripetute sui mille,quest’ultime corse con molta fatica,i primi caldi si fanno sentire.
Ora il solito scarico e spero in un prossimo bel Week-End di Sport e divertimento,ma il correre in certi posti lo sarà sicuramente. 
Nel dettaglio la settimana:
Lunedì: 40’ esercizi
Martedì: 13km lenti a 4’47”
Mercoledì:Tapasciata a Garlasco(PV) 17km a 4’35”
Giovedì: 30’ esercizi
Venerdì: 4km Fl+6x1000 media 3’59” rec media 4’45” +defatic. tot.14 km
Sabato:50'esercizi
Domenica:4km fl+13km Fondo medio a 4'22"tot. 17km
Totale:61 km