Gli amici che mi hanno visitato

lunedì 13 maggio 2013

MARATONA DEL BAROLO

Speravo in un week-end di sport e divertimento e così è stato.
foto ricordo con Franchino
La maratona del Barolo è stata una bellissima manifestazione e organizzata benissimo,per essere solo la prima edizione,da una società la Triangolo sport,formata da persone squisite,affabili, gentilissime e a loro vanno i nostri(miei e di Stefania) più sinceri complimenti,ma penso che ogni podista che vi abbia partecipato riconosca i meriti agli organizzatori.
Non è certo facile organizzare un evento di due giorni con spostamenti degli atleti in navetta per due percorsi diversi di 21km,percorsi che hanno toccato tutti i più famosi paesi delle Langhe permettendoci di ammirare le bellezze del luogo con passaggi molto belli e suggestivi nei castelli dei rispettivi paesi:Barolo,Grinzane Cavour,Serralunga d'Alba per citarne alcuni,senza dimenticare il panorama che appariva ai nostri occhi delle colline circostanti,ed all'orizzonte la lunga catena delle Alpi innevate,tutto questo grazie anche a un tempo bellissimo e limpidissimo.
Società del genere sono il fiore all'occhiello del podismo Italiano,cui la passione li spinge ad organizzare sapientemente eventi che sappiano coniugare perfettamente lo sport col turismo.
Dopo i doverosi e meritati complimenti veniamo alle gare.
Gara11 con 300 mt. di dislivello,corsa bene ma non benissimo da parte mia,sentivo e facevo troppa fatica,al 15mo km ho avuto anche una piccola crisi,non so il perchè,forse semplicemente è stata una giornata non perfetta,termino 36mo assoluto sui 160 circa presenti e molti DOMS alle gambe,penso dovuti agli oltre 4km di discesa iniziale che sappiamo essere più traumatici delle salite per le nostre articolazioni.
Per gara 2 il giorno dopo ero molto preoccupato,ma va decisamente meglio sotto il profilo del fiato anche se le gambe logicamente non possono esprimere il meglio,la tappa è più dura,son quasi 600 mt. di dislivello con molti km in costante,anche se non ripidissima ascesa,i dolori alle gambe si sentono,si soffre..ma era tutto previsto,vorrei aumentare il ritmo,mi sento bene come fiato,ma i muscoli delle mie gambe si rifiutano di spingere come vorrei,al 18mo km cominciano dei piccoli crampi al vasto mediale..siamo alle solite...è il mio punto debole,devo lavorare per rinforzarli,per fortuna le salite sono terminate ed arrivo felice al traguardo 41mo assoluto,alcune persone davanti a me però hanno corso solo questa tappa,vorrei conoscere la classifica finale di combinata ma al momento la Fidal Piemonte non l'ha ancora pubblicata.
Ho avuto anche modo di conoscere il simpaticissimo Franchino,che non ha tradito le aspettative,giungendo sul podio nella combinata,anche a lui vanno i nostri complimenti.
Da parte mia ho dato praticamente tutto quello che avevo. 
Postumi post-corsa? molti DOMS ai quadricipiti ed al vasto mediale,anca sinistra dolente ma anche ricordi bellissimi per questa esperienza tutto sommato positiva che consiglierò senz'altro al mio gruppo podistico per il prossimo anno.



Nel dettaglio la settimana:

Lunedì:esercizi leggeri
Martedì:5km fl+ 1'veloce+1'lento totale 11km
Mercoledì:40'esercizi leggeri
Giovedì:10km a 4'46"
Venerdì:
Sabato:gara 1 maratona del Barolo 21km a 4'36"/km 294 D+
Domenica:gara 2 maratona del Barolo 21km a 5'15"/km 594 D+

Totale:63km

5 commenti:

  1. Bravo Saverio! Le classifiche dovrebbero essere pubblicate a breve.
    Piacere di averti conosciuto e a presto magari in trentino ;-) !

    RispondiElimina
  2. Ciao Franchino,spero vivamente di esserci.
    Anche da parte mia,piacere di averti conosciuto.

    RispondiElimina
  3. Complimenti! Quando i "ricordi bellissimi" superano dolori e stanchezza significa che si è fatta davvero uan bella esperienza: è così he dovrebbe essere sempre.
    A leggere questi commenti mi rimane il dispiacere di essere così lontano da certe realtà podistiche...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,divertimento prima di tutto, unito ad un pò di sano e corretto spirito agonistico,ma anche il correre con cornici "naturali" riveste un importanza per me fondamentale.
      Posti bellissimi ci sono in tutta Italia,quello che forse manca da voi sono società che organizzano eventi del genere come questo.

      Elimina
  4. Si, si; dalle mie parti ci sono posti con scenari bellissimi (Valle d'Itria, Gargano, salento... l'Italia è tutta bella!!!). Secondo me, non ci sono eventi podistici come quello al quale hai partecipato.

    RispondiElimina