Gli amici che mi hanno visitato

domenica 22 settembre 2013

TRAIL DI OULX

un piccolo scorcio del percorso
E così anche questa gara è stata archiviata,la ventesima quest'anno(contando le 5 della Val di Fassa Running),il tredicesimo trail(intendo quello puro).
Ho corso la 23km con oltre 1200 D+ faticando molto di più che 15gg. or sono in Liguria nonostante stamane il dislivello sia stato solo di circa 100 mt.D+ superiore ed il chilometraggio uguale,ma la fatica si è fatta sentire eccome.
Sono in un buon momento di forma e proprio per questo sapevo che avrei corso il rischio di esagerare,forzare e quindi di arrancare nel finale....e così è stato.

Percorso in gran parte dentro al parco naturale del Gran Bosco sopra il ridente e tipico paese montano di Oulx(TO) in una giornata splendida di sole e senza vento.
Primi 5 km tutto sommato con poco dislivello...ma la corsa è iniziata lì,una salita di quattro km con quasi 500 mt. D+ in gran parte in un suggestivo e bellissimo quanto duro single track,mi trovo con altri cinque e saliamo bene,la frequenza cardiaca è sotto controllo ed al termine della salita sento una persona dell'organizzazzione dire ad un suo conoscente che ne son passati 38,per me sarebbe tanta manna finire in quella posizione assoluta,ma la discesa è troppo tecnica per me e rimango dietro(il ricordo della caduta ed il tutore al polso sono ancora presenti) ma nel successivo saliscendi riprendo i cinque e li stacco leggermente,il morale è buono e fino al 17mo km proseguo bene ma ecco che avverto i primi segnali di fatica muscolare ed al 19mo inesorabile arriva la crisi,quella muscolare appunto,non di fiato,le gambe doloranti non riescono più a spingere,purtroppo c'è un ultima salita di 2km,lunghi ed interminabili,cerco di staccare la testa dalle gambe,proseguo per forza di volontà,so che l'ultimo km e mezzo è in discesa,arranco,soffro,il fiato c'è..le gambe no,appena spingo le gambe vengono assalite da dolori ed i crampi al vasto mediale cominciano a farsi sentire,purtroppo devo camminare anche in tratti un pò corribili ed inevitabilmente mi raggiungono e mi sorpassano diversi podisti.
Quando inizia la discesa non solo non riesco a raggiungere nessuno ma vengo ancora passato da altri podisti.
Termino la gara in 2h 40'50" in 55ma posizione assoluta(nessuna classifica di categoria).
Affranto? demoralizzato per quegli ultimi km? no! affatto...stavo bene ed ho spinto ma senza esagerare,la mia fc me lo confermava anche durante la gara ma le gambe dopo La Spezia sapevo che alla lunga avrebbero potuto presentare il conto,l'hanno fatto ed ho pagato...tutto qui.



Nel dettaglio la settimana:

Lunedì:40' esercizi
Martedì: risc.+10 km ad andature variate media 4'33" tot.11 km
Mercoledì: 9 km fondo lento a 4'45"
Giovedì: 9km fondo lento
Venerdì:40' esercizi
Sabato:
Domenica: Gara trail a Oulx(TO)  23km a 6'59"/km 1231 D+

totale:52 km

19 commenti:

  1. Bravo, peccato non esserci incrociati... Io mi sono buttato sulla 50 km... che fatica... tutta la discesa con i polpacci duri e 5 fermate per crampi... Ma l'importante resta l'essere soddisfatti di sè, e questo non ce lo può togliere nessuno! Ciao, Mariano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,sei partito un ora e mezza prima,comunque invidio ed ammiro la tua coraggiosa scelta per la "lunga",come dice la maglietta del pacco gara vince anche chi compete con se stesso e chi termina la gara,frasi retoriche ma sempre valide,specialmente in gare trail da 50 km con oltre 2000 mt.D+....bravissimo e complimenti!!

      Elimina
  2. Bravo Saverio! C'era anche la mia signorina sulla corta, è arrivata sesta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franco sesta donna? complimenti a Costanza!anche se non la conosco ho visto le foto su facebook,se avessi saputo ci fosse,magari io e Stefania l'avremmo cercata.
      E te dove cavolo eri? :-)) sbaglio o non ami molto i trail?

      Elimina
    2. Ma vieni alla ecomaratona del barbaresco?

      Elimina
    3. Ancora non ho deciso,il 19/10 faccio il trail lago d'Orta poi decido.
      L'intenzione c'è .

      Elimina
  3. Ho fatto una gara corta a Caselle vicino a Torino, poi alle 16 ho attaccato a lavorare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto su Facebook la foto del tuo primo posto di cat. Era di oggi allora...complimenti!!

      Elimina
  4. Leggendo il tuo post ho sentito le gambe indurirsi anch'io restando comodamente seduto sulla sedia! Che dire, giornate così capitano.. Ieri cercando gli alessandrini mi sono imbattuto nel tuo nome e cognome, ho esclamato eccolo e mia moglie: Chi? Uno dei tuoi due Saverio?! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giornate così ne son capitate,capitano e capiteranno sempre.
      Nel trail le devi accettare...conosci il punto di partenza e di arrivo,quello che succederà nel mezzo no! Certo è così un pò per tutte le corse ma in questa tipologia lo è maggiormente :-))

      Elimina
  5. Bravo Savè!
    Dici che hai pagato il conto, ma se ti sei divertito è bello pagare certi conti; poi è ovvio che ogni gara fa storia a se e che non si può essere sempre performanti.
    Mi hai convinto! Eh si, gambe doloranti, fatica, ecc. però deve essere bello correre un trail; ovviamente dalle mie parti non ce ne sono molti, però mi hai fatto venire questa curiosità...

    RispondiElimina
  6. Anche se in quel momento imprechi i santi e le madonne,alla fine sei sempre comunque soddisfatto per quelle faticacce.
    Io ho corso più di 40 mezze negli anni scorsi,ma il divertimento nel trail è assicurato,non c'è una corsa uguale all'altra...devi solo amare la natura e le salite nella loro durezza e bellezza ed accettare eventuali conseguenze anche spiacevoli,ma ti assicuro che è un altro mondo!
    Te lo consiglio almeno una volta ma scegli quelli puri,poi trarrai le tue conclusioni,mia moglie era moooolto diffidente ora sono anche per lei le corse che preferisce.

    RispondiElimina
  7. Cosa sono i trail puri? Quelli senza un metro di asfalto?
    Non credo che imprecherei perchè non farei un trail per "fare" il tempo quindi cercherei di godermela.
    Però non so se sarei in grado di affrontare certi dislivelli, qui da me non ci sono salite "serie".
    Cmq se ne avrò la possibilità lo faccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I trail puri son quelli con praticamente pochissimo asfalto se non per brevissimi tratti, percorsi accidentati per la presenza di pietre,sassi o radici,molti passaggi nei boschi in single track,cioè sentieri dove passa una o due persone, poi salite e discese più o meno tecniche a seconda delle caratteristiche del percorso.
      La natura dev'essere dominante insomma.
      Esistono anche trail in piano o con poco dislivello.
      Quelli meno puri hanno in genere strade bianche sterrate corribili abbastanza facilmente,li organizzano per podisti alle prime armi con questa disciplina.
      Al limite potresti provarne uno di questi.
      Anche da me non ci sono salite (vivo in pianura ) e come sai vado in trasferta.

      Elimina
  8. Si ma io che faccio? Vado a correre nei vigneti e negli uliveti? Mi riferivo al fatto di avere a disposizione dei luoghi dove poter almeno provare un trail ed ovviamente qualcuno che mi accomapgni (almeno per la prima volta). Dalle mie parti questo tipo di gare e di percorsi non è molto diffuso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhaha certo!!! e perchè no? anche nei vigneti!! io lo faccio tranquillamente,certo devi conoscere i posti coi sentieri ma andandoci imparerai poco alla volta a conoscerli,io ho fatto così,è più facile di quanto pensi.
      I percorsi? Dove c'è campagna,sterrato e sentieri è trail,ti aiuta anche a rafforzare le gambe.
      Sai benissimo che dove ci sono vigneti ed uliveti ci sono anche i posti dove poter passare coi trattori o a piedi,servono ai contadini per accedere comodamente ai loro poderi...ecco devi correrci sopra,non sempre..ripetute e medi se vuoi falli pure su asfalto.
      Per iniziare quindi se vuoi sperimentare questa disciplina vai in campagna(penso che ce l'hai vicina no?) e cerca di conoscere percorsi che ti permettono di fare questo,anche se non ci sono colline prova ugualmente,è solo per vedere il tuo approccio a questo tipo di corsa,poi trarrai le tue conclusioni.

      Elimina
    2. Devo andare a correre in campagna? Ma il 90% del mio percorso è in campagna, solo che corro su strade asfaltate... (se guardi la cartina su GC ti puoi fare un'idea).

      Elimina
    3. Ricordo che avevo guardato su GC per questo ti ho detto che ce l'hai vicina la campagna.
      Perfetto quindi....lascia l'asfalto ed esplora le stradine ed i sentieri attorno,scoprirai un nuovo mondo.

      Elimina