Gli amici che mi hanno visitato

domenica 27 ottobre 2013

SI TORNA IN PIANO

Dopo la mancata partecipazione all'ultimo trail che avevo in programma della stagione,ho deciso di
cambiare tipo di gare lasciando i numerosi trail svolti in collina e montagna quest'anno,per tornare a
correre in piano e provare qualche mezza maratona,anche per tentare di abbassare il mio Pb sulla distanza,con impegno e dedizione ma senza patemi d'animo.
Il mio programma a breve prevede un paio di mezze tra cui la prima domenica prossima a Castellazzo Bormida (AL)e la seconda probabilmente a Crema.
Non ho molto tempo per prepararle,vedrò di trarre il massimo profitto possibile nel tempo a disposizione.
La preparazione del trail potrebbe in qualche modo avvantaggiarmi ma devo trasformare la forza e la potenza acquisita nelle mie corse in collina nella velocità sul piano.
Il mal di schiena che nella prima parte della settimana mostrava ancora qualche segnale,ora sembra dimenticato,permettendomi di aver fatto una bella settimana di carico sostenuto.
Ottimo lavoro quello di giovedì con un 4x2000 a 4'04" e recupero alla velocità della mia corsa svelta(4'36"),ho finito stremato ma molto soddisfatto per aver tenuto una media finale molto buona.
Un Fartlek.un medio,due lenti ed una corsa svelta completano i miei 81km(per me son tanti) settimanali in 6 uscite.
La condizione è abbastanza buona,ho voglia di velocità,di far scorrere le gambe,di provare a fare gare di velocità proprio per migliorarla e nel frattempo alleviare un pò il lavoro muscolare che richiede il trail.
La stagione è propizia per questo cambio di gare,ed anche se le mezze non sono le mie gare preferite,trovo giusto alternare diverse tipologie di queste per avere stimoli diversi e comunque dare la possibilità di allenare diverse componenti fisiche che la gara,a seconda di quale essa sia può darti,esempio una maratona allena molto la resistenza,una 10 km è pura velocità.
Nel caso della mezza è un ottimo compromesso tra resistenza e potenza aerobica,trovo che sia una giusta distanza per allenare la velocità e resistenza alla fatica.
Proviamoci dunque...con un occhio (forse) a qualche trail bianco invernale.





Nel dettaglio la settimana

Lunedì:11km fondo lento+esercizi
martedì: 13km fondo lento con Fartlek 13x(1'+1')+esercizi
Mercoledì: 14km fondo lento con 5x100 allunghi
Giovedì:4km fondo lento+4x2000 a 4'04" rec.650mt.a 4'36"+defatic.tot.16km
Venerdì:fondo lento + 8km medio a 4'29"/km. tot.11km +esercizi
Sabato:riposo
Domenica: risc+14,5km corsa svelta a 4'33"/km tot.16km

Totale: 81km

domenica 20 ottobre 2013

POTEVO ANDARE?

Purtoppo ho dovuto rinunciare all'ultimo trail della stagione che avevo in programma,un mal di schiena mi ha impedito di farlo...però forse avrei potuto correre ugualmente.
Perché ?...non so,avrei anche potuto rischiare.
Domenica scorsa dopo San Colombano ho avuto le prime avvisaglie,un leggero mal di schiena mi tormentava un poco,il lunedì sembrava tutto a posto,ma da martedì a giovedì era aumentato notevolmente facendomi desistere dal partecipare al trail che mi avevano descritto come molto spettacolare.
Inutile descrivere il mio stato d'animo,è difficile fare certe scelte oculate in casi del genere,essere non essere?....correre o non correre?..per un pò sono stato attanagliato da questi pensieri,la forza di volontà spinge da una parte mentre il tuo fisico spinge dall'altra mandandoti dei segnali inequivocabili.
Il motivo principale per cui ho rinunciato è il fatto che le numerose discese presenti nei trail son tutt'altro che un toccasana per una schiena già dolorante,ho avuto paura di poter peggiorare la situazione.
Non è facile capire se abbia fatto bene o no,dico questo in quanto senza nessuna cura già Venerdí i sintomi erano molto meno,sabato ancora in progresso,mentre stamane sembrava del tutto sparito,
A questo punto non se essere contento che sia passato oppure ancor più arrabbiato per non aver corso,ho scelto di essere arrabbiato, eh si porca vacca,i tempi erano stretti per decidere,ho optato forse per la cosa più saggia,ma..è facile dire che nel dubbio è meglio non correre,che è meglio non rischiare,che questo che quello.
Penso comunque sia stato un banale colpo d'aria,fortunatamente la mia schiena non ha nessun tipo di problemi.
Mi sono sfogato stamattina correndo 18 km a 4'19" ,velocità che per me rappresenta un ritmo veloce,lo stesso tenuto nella mezza di Pavia 15 gg. or sono e non ho nessun dolore o fastidio.
Sabato mattina i miei pensieri erano ai trailer che potevano godersi una corsa stupenda in quelle colline Novaresi intorno al lago d'Orta,alle loro gioie ed alle loro fatiche,avrei voluto essere anch'io testimone  di quei posti ed anche di quelle sensazioni e..... non sono affatto le stesse per tutti i trail,ogni montagna,ogni zona,ogni percorso presentano una loro personalità ed una loro identità,tutte stupende grazie alla grande varietà di forme e colori che la natura ci offre in ogni stagione ed in questa avrebbe dato il meglio di sè coi colori autunnali,dal giallognolo al rossiccio al nero(il colore del mio umore :-))
So che ce ne saranno altre,ma il discorso è che "ogni lasciata è persa"...



nel dettaglio la settimana

Lunedì:10km fondo lento
Martedì: 10km fondo lento+esercizi
Mercoledì:
Giovedì:
Venerdì: 5km fondo lento
Sabato:
Domenica: 4km fondo lento a 4'50"+18km a 4'19"/km +defatic.totale 24km

totale :49 km

domenica 13 ottobre 2013

SENZA CRONOMETRO

Questa settimana ho voluto provare a correre i lenti lasciando il Garmin nel cassetto,si..è da un pò di tempo che ci pensavo e mi son promesso che l'avrei fatto,l'ho fatto e non so se e per quanto tempo continuerò ma voglio provare a correre in diverse uscite lente senza cronometro.
I lenti sono un occasione per ritemprare fisico e mente,godere in pieno della corsa e di quello che ci circonda senza dover in ogni seduta guardare il tempo,penso che ogni tanto faccia bene lasciare a casa quello strumento che al giorno d'oggi e non solo nella corsa,è un nostro amico/nemico,nel bene e nel male e che anche nelle varie fasi della giornata,ci condiziona.
Magari non sempre,io per primo sono conscio del fatto che non so per quanto tempo riuscirò,ma lo trovo un modo per allenarsi staccando e rigenerando la testa ancor di più,certo è vero che ormai il ritmo più o meno lo conosciamo,i km anche in quanto i percorsi son sempre quelli,però vorrei essere libero qualche volta da condizionamenti di ritmo e basarmi solo sulle mie sensazioni in quella giornata.
La mia vuole essere solo una prova ,un esperimento del tutto personale e non nascondo di aver provato una certa "scimmia" da mancanza di orologio,ma vorrei continuare.
Sia chiaro,non mi sento affatto succube del cronometro,chi corre i trail difficilmente lo è,mi diverto lo stesso senza di lui,però se non c'è mi manca,è comunque un punto di riferimento,un compagno elettronico generoso...regala sempre qualche secondo al km in meno :-))

Sabato prossimo ho in programma un trail,forse l'ultimo trail vero e proprio della stagione,al lago d'Orta,dopo la mezza di Pavia di domenica scorsa,forse avrei dovuto scaricare maggiormente.
Sei uscite con ripetute sui mille che non facevo da tempo,sprint collinari e tapasciata leggermente collinare stamattina ad impegno medio in mezzo alle vigne di San Colombano in un trail vero con terreno reso duro per le numerose piogge degli ultimi giorni.
Settimana quindi abbastanza impegnativa e stamattina infatti nelle gambe notavo una certa stanchezza.
Ora solo due uscite lente prima dell'appuntamento,chiedendo alle mie gambe di reggere un pò meglio degli ultimi km di Oulx...in ogni caso è un trail,è una corsa in collina,è una corsa in natura,quindi è semplicemente bellissima!

Nel dettaglio la settimana

Lunedì: 8 km rigeneranti su tapies roulant
Martedì: 10 km fondo lento+esercizi
Mercoledì: risc+6x1000 a 4'01"/km di media con rec. 500metri a 4,52" tot. 14km
Giovedì: 10km fondo lento+esercizi
Venerdì:risc+8km fondo lento+7x100 sprint in salita+defatic. tot. 12km
Sabato:40' esercizi
Domenica: Tapasciata trail a San Colombano risc+13km a 5'08"/km 275D+ tot.15km

Totale: 69km



domenica 6 ottobre 2013

CORRIPAVIA 2013

Per la settima volta consecutiva stamane mi sono cimentato nella Corripavia,una mezza che attraversa in lungo ed in largo la città e caratterizzata da un percorso per nulla veloce.
Numerose curve e diversi saliscendi obbligano a frequenti ripartenze e cambi di ritmo rendendo il tracciato poco veloce.
Ma è la mezza della mia città e non si può non essere presenti,inoltre è stata un occasione per conoscere il ragazzo-fulmine :-)) Fausto Deandrea giunto ventesimo assoluto in poco più di 1h e 19" e tutti quei compagni della mia stessa società podistica che incontro quasi esclusivamente in questa occasione,insomma una festa di sport in amicizia a cui fà sempre piacere partecipare.
Per quanto riguarda la mia prestazione avevo preventivato una gara ad un ritmo medio di circa 4'25"/km,ma una giornata particolarmente di grazia ha fatto si che ho potuto concluderla a 4'19" di media.
Un tempo che mi soddisfa molto in primis perché non avevo alle spalle nessuna preparazione specifica per questa distanza e poi per le caratteristiche del percorso descritte sopra.
Ritengo ci sia almeno una differenza di un minuto con una mezza dal tracciato veloce.
1h 31'05" rappresenta il mio miglior tempo fatto registrare in questa gara,abbassando di quasi due minuti il mio vecchio miglior tempo su questo percorso fatto registrare due anni fà.
E solo un minuto e sei secondi oltre il mio PB sulla distanza,ora mi chiedo...perché quando preparo la mezza la termino in un ora e trenta e rotti e senza preparazione solo 20-30" sopra?
Sarà stata la giornata favorevole? Sarà stato tutto il collinare che ho nelle gambe per il trail?oppure il fatto che non avevo quella che chiamano "ansia da prestazione",oppure non effettuo una corretta preparazione.
Mah...non saprei,forse un mix di quei fattori,so solo che quel tempo l'ho ottenuto senza dare il massimo,sono arrivato alla fine con altre forze per poter continuare,terminando perfino in progressione negli ultimi 3 km.
Forse in previsione della gara che m'interessa in programma fra 15gg. avrei dovuto tirare un pò il freno a mano,ma stavo bene,le gambe giravano benissimo e non ho fatto troppi calcoli.
Ora modificherò un pò il mio programma in modo da digerire bene questa gara e presentarmi al trail del lago d'Orta il 19/10 in buone condizioni.
Unica nota stonata,l'incomprensione di molti automobilisti avversi ed impazienti nel dover aspettare il passaggio dei podisti...non abbiamo dato una bella immagine ai molti podisti presenti.


Nel dettaglio la settimana:

Lunedì :40' esercizi
Martedì :  13km fondo lento a 4'48"+esercizi
Mercoledì: risc+6km fondo lento+ 10x100 sprint in salita a 3'39"+2km fondo veloce a 4'14" +defatic.
Totale 14km
Giovedì :10km fondo lento a 4'50"+allunghi+esercizi
Venerdì :8km lenti su Tapies roulant+Allunghi+esercizi
Sabato:riposo
Domenica: Gara mezza di Pavia 21,097 km in 1h 31'05" a 4'19"/km.

Totale: 66 km