Gli amici che mi hanno visitato

domenica 6 ottobre 2013

CORRIPAVIA 2013

Per la settima volta consecutiva stamane mi sono cimentato nella Corripavia,una mezza che attraversa in lungo ed in largo la città e caratterizzata da un percorso per nulla veloce.
Numerose curve e diversi saliscendi obbligano a frequenti ripartenze e cambi di ritmo rendendo il tracciato poco veloce.
Ma è la mezza della mia città e non si può non essere presenti,inoltre è stata un occasione per conoscere il ragazzo-fulmine :-)) Fausto Deandrea giunto ventesimo assoluto in poco più di 1h e 19" e tutti quei compagni della mia stessa società podistica che incontro quasi esclusivamente in questa occasione,insomma una festa di sport in amicizia a cui fà sempre piacere partecipare.
Per quanto riguarda la mia prestazione avevo preventivato una gara ad un ritmo medio di circa 4'25"/km,ma una giornata particolarmente di grazia ha fatto si che ho potuto concluderla a 4'19" di media.
Un tempo che mi soddisfa molto in primis perché non avevo alle spalle nessuna preparazione specifica per questa distanza e poi per le caratteristiche del percorso descritte sopra.
Ritengo ci sia almeno una differenza di un minuto con una mezza dal tracciato veloce.
1h 31'05" rappresenta il mio miglior tempo fatto registrare in questa gara,abbassando di quasi due minuti il mio vecchio miglior tempo su questo percorso fatto registrare due anni fà.
E solo un minuto e sei secondi oltre il mio PB sulla distanza,ora mi chiedo...perché quando preparo la mezza la termino in un ora e trenta e rotti e senza preparazione solo 20-30" sopra?
Sarà stata la giornata favorevole? Sarà stato tutto il collinare che ho nelle gambe per il trail?oppure il fatto che non avevo quella che chiamano "ansia da prestazione",oppure non effettuo una corretta preparazione.
Mah...non saprei,forse un mix di quei fattori,so solo che quel tempo l'ho ottenuto senza dare il massimo,sono arrivato alla fine con altre forze per poter continuare,terminando perfino in progressione negli ultimi 3 km.
Forse in previsione della gara che m'interessa in programma fra 15gg. avrei dovuto tirare un pò il freno a mano,ma stavo bene,le gambe giravano benissimo e non ho fatto troppi calcoli.
Ora modificherò un pò il mio programma in modo da digerire bene questa gara e presentarmi al trail del lago d'Orta il 19/10 in buone condizioni.
Unica nota stonata,l'incomprensione di molti automobilisti avversi ed impazienti nel dover aspettare il passaggio dei podisti...non abbiamo dato una bella immagine ai molti podisti presenti.


Nel dettaglio la settimana:

Lunedì :40' esercizi
Martedì :  13km fondo lento a 4'48"+esercizi
Mercoledì: risc+6km fondo lento+ 10x100 sprint in salita a 3'39"+2km fondo veloce a 4'14" +defatic.
Totale 14km
Giovedì :10km fondo lento a 4'50"+allunghi+esercizi
Venerdì :8km lenti su Tapies roulant+Allunghi+esercizi
Sabato:riposo
Domenica: Gara mezza di Pavia 21,097 km in 1h 31'05" a 4'19"/km.

Totale: 66 km

8 commenti:

  1. Eccomi da te.. Io di automobilisti insofferenti non ne ho incontrati, qualcuno che cercava di passare mentre arrivavo sì. Come ho detto dal mio "Cortile", triste la premiazione al banco, preferivo non essere premiato perchè ne premiavano meno ma che ci fosse il giusto spazio ai piazzati di categoria. Per il resto mi pare sia andato tutto bene. Felice di aver dato una sembianza ad una figura ormai costante sul web, spero di incontrarti presto (Dai turni miei e di mia moglie se ne parla a metà novembre!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Automobilisti insofferenti non ne hai incontrati in quanto eri tra i primi :-)),ma poi col passare dei minuti e dei podisti diventavano tali,ne abbiamo incontrati almeno quattro che litigavano con vigili e volontari,qualcuno ha anche urlato di mandarci a correre in campagna...
      Anche noi speriamo di incontrarvi presto,quando siete comodi,non c'è problema.

      Elimina
  2. Hai visto che avevo ragione? http://lecorsedelsave.blogspot.com/2013/09/1-stralandriano.html?showComment=1380525214318#c623024925949145426
    4'19" senza fatica! Con tutti quei dislivelli, una mezza "cittadina", per te, è una passeggiata di salute!
    Per quanto riguarda la preparazione ed il pb non sono qualificato però abbiamo più o meno gli stessi tempi (1'29"15") e ti posso dire che per me correre a 4'14 è diverso da correre a 4'20", nel senso che a 4'14" faccio fatica, mentre a 4'20" devo "solo impegnarmi", non so se sono stato chiaro... e poi (forse) un fattore importante è quella zona di confort di cui parla Fausto.

    RispondiElimina
  3. Sei stato un buon profeta....comunque sai benissimo che non tutte le giornate sono uguali,tante volte le prepari bene e non raggiungi l'obiettivo.
    Penso di aver indovinato la giornata.
    4'15" -4'17" per me rappresenta lo spartiacque tra il forte impegno e la zona confort,parlando sempre della mezza logicamente,quindi più o meno come te,ma alla mia età dovrò combattere per mantenerla in quanto migliorarla sarà difficile e nel cercarla richiederebbe forse un impegno psico-fisico che andrebbe al di là del divertimento.

    RispondiElimina
  4. Infatti: prima il divertimento! O comunque cercare di abbassare la zona comfort ma senza uscire dal suo range ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capire dove finirebbe il divertimento... Quella è anche lei una zona confort :-))

      Elimina
  5. Vedo che la zona comfort ha riscosso successo :-)))

    RispondiElimina
  6. Bè,in quelle due parole c'è molto significato :-))

    RispondiElimina