Gli amici che mi hanno visitato

domenica 13 ottobre 2013

SENZA CRONOMETRO

Questa settimana ho voluto provare a correre i lenti lasciando il Garmin nel cassetto,si..è da un pò di tempo che ci pensavo e mi son promesso che l'avrei fatto,l'ho fatto e non so se e per quanto tempo continuerò ma voglio provare a correre in diverse uscite lente senza cronometro.
I lenti sono un occasione per ritemprare fisico e mente,godere in pieno della corsa e di quello che ci circonda senza dover in ogni seduta guardare il tempo,penso che ogni tanto faccia bene lasciare a casa quello strumento che al giorno d'oggi e non solo nella corsa,è un nostro amico/nemico,nel bene e nel male e che anche nelle varie fasi della giornata,ci condiziona.
Magari non sempre,io per primo sono conscio del fatto che non so per quanto tempo riuscirò,ma lo trovo un modo per allenarsi staccando e rigenerando la testa ancor di più,certo è vero che ormai il ritmo più o meno lo conosciamo,i km anche in quanto i percorsi son sempre quelli,però vorrei essere libero qualche volta da condizionamenti di ritmo e basarmi solo sulle mie sensazioni in quella giornata.
La mia vuole essere solo una prova ,un esperimento del tutto personale e non nascondo di aver provato una certa "scimmia" da mancanza di orologio,ma vorrei continuare.
Sia chiaro,non mi sento affatto succube del cronometro,chi corre i trail difficilmente lo è,mi diverto lo stesso senza di lui,però se non c'è mi manca,è comunque un punto di riferimento,un compagno elettronico generoso...regala sempre qualche secondo al km in meno :-))

Sabato prossimo ho in programma un trail,forse l'ultimo trail vero e proprio della stagione,al lago d'Orta,dopo la mezza di Pavia di domenica scorsa,forse avrei dovuto scaricare maggiormente.
Sei uscite con ripetute sui mille che non facevo da tempo,sprint collinari e tapasciata leggermente collinare stamattina ad impegno medio in mezzo alle vigne di San Colombano in un trail vero con terreno reso duro per le numerose piogge degli ultimi giorni.
Settimana quindi abbastanza impegnativa e stamattina infatti nelle gambe notavo una certa stanchezza.
Ora solo due uscite lente prima dell'appuntamento,chiedendo alle mie gambe di reggere un pò meglio degli ultimi km di Oulx...in ogni caso è un trail,è una corsa in collina,è una corsa in natura,quindi è semplicemente bellissima!

Nel dettaglio la settimana

Lunedì: 8 km rigeneranti su tapies roulant
Martedì: 10 km fondo lento+esercizi
Mercoledì: risc+6x1000 a 4'01"/km di media con rec. 500metri a 4,52" tot. 14km
Giovedì: 10km fondo lento+esercizi
Venerdì:risc+8km fondo lento+7x100 sprint in salita+defatic. tot. 12km
Sabato:40' esercizi
Domenica: Tapasciata trail a San Colombano risc+13km a 5'08"/km 275D+ tot.15km

Totale: 69km



5 commenti:

  1. L'hanno scorso proprio a ottobre ebbi un moto improvviso di ribellione contro il gps. Per un mese non lo usai proprio, dopodichè lo rimisi con gradualità e con un approccio diverso. Spesso nelle corse lente lo innesto e lo guardo solo a fine corsa, come dici tu ritmo e distanze ormai le conosciamo. Ora mi sembra di avere un rapporto meno compulsivo. Ovviamente meno compulsivo rispetto al podista medio, il non podista mi prenderebbe comunque per matto!!
    Ma il terreno di San Colombano era duro o fangoso per le piogge?!

    RispondiElimina
  2. In molti tratti era presente fango e dove non c'era il terreno era erboso ma molle e quindi non scorrevole per le piogge appunto,un bel trail abbastanza duro e muscolare,duro inteso come difficoltà del terreno.
    Nel post mi sono espresso male,le piogge non rendono duro un terreno,semmai troppo molle :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benedetto italiano! Una parola mille significati! :-)))
      Anche il Monte di Macomer sarà duro se piove e sarà dura comunque :-))))

      Elimina
  3. Anche quando faccio la "Rigenerante" porto sempre il garmin, ma lo guardo solo dopo aver premuto il tasto stop! Diciamo che è più una coperta di linus, e poi mi serve per segnare i km settimanali e per l'usura delle scarpe... :-)
    Per chi è abituato a correre il garmin è uno strumento al nostro servizio e non noi ad essere suoi schiavi!

    RispondiElimina
  4. I km che corro li conosco ugualmente,poi su garmin Connect li segno come "attività manuale,corsa su strada".
    Ho provato tempo fà a guardarlo al termine dell'allenamento...nn ci riuscivo,dovrò tentarci nuovamente in quanto mi sembra un buon compromesso.

    RispondiElimina