Gli amici che mi hanno visitato

domenica 26 gennaio 2014

MEZZA DI SAN GAUDENZIO

Giornata perfetta per la corsa,freddo,sole ed assenza di vento sono condizioni ottimali per gareggiare,almeno per me,mancava solo le colline e gli sterrati coi suoi dislivelli,ma ho deciso di abbandonare le vesti del trailer in questa domenica per provare una piatta quanto monotona  mezza maratona nella campagna novarese,sia inteso che non voglio affatto rinnegare questo tipo di gare che in passato hanno rappresentato spesso il mio leit motiv del running e ritengo abbiano comunque la loro utilità.
Lo stato di forma dopo i quattro gg.di crisi di settimana scorsa sembra buono,decido quindi di dare un senso a questa mezza per ingannare la mente dall'assenza delle montagne provando a fare il mio pb.
Parto convinto e deciso,forse anche troppo,le gambe girano bene,riesco a concentrarmi sul mio passo e la mia respirazione curando anche la spinta dei piedi,i primi 12 km se ne vanno ad una media di 4'07",sarebbe una proiezione finale addirittura sotto l'ora e ventisette....troppo per i mei standard,devo rallentare,per i successivi tre km corro a 4'15" di media ma la benzina stà per finire e capisco che è ora di staccare la testa dalle gambe. Sullo sfondo all'orizzonte la catena innevata delle Alpi si erge maestosa in tutto il suo splendore ed il mio pensiero corre là in quei luoghi incantati,cerco insomma di impegnare la mente in qualcosa oltre al ritmo per paura di rovinare tutto,il 17mo ed il 18mo sono i più duri dal punto di vista mentale,ormai sono in riserva cerco di non mollare,mi stò già redarguendo per il ritmo forsennato dei primi 12km,mi accorgo che da un momento all'altro potrei mollare,entriamo in città,la vista delle montagne scompare,vedo solo palazzi e cemento ma voglio dimostrarmi che la mentalità del combattente forgiata nei trail deve essere pur servita a qualcosa,capisco che sono sulla soglia dello sfinimento ma anche del pb,manca pochissimo ormai,la vista del gonfiabile blu in fondo al viale mi permette di ritrovare quelle maledette residue energie che mi rimangono per tagliare il traguardo in 1h 28'38"  PB!  Ventitre secondi in meno del pb di due  mesi fà,sono soddisfatto soprattutto per il fatto che anche questa gara come la precedente mezza di novembre non sono state affatto preparate,inoltre non ho effettuato un corretto scarico in settimana come di dovere per una mezza veloce,ma è andato tutto bene,ho sfruttato appieno il momento di forma puntando sulla velocità,lo considero un regalino personale per i 49 anni compiuti 20 gg. or sono.
Come dire,gallina vecchia fà buon....record!



Nel dettaglio la settimana

Lunedì: 7 km su treadmill rigeneranti
Martedì: 10 km fondo lento+esercizi
Mercoledì: fondo lento+6x1000 a 3'58" di media, rec.2' tot.14km
Giovedì:40' esercizi
Venerdì: 11 corsa svelta a 4'34"
Sabato:riposo
Domenica: Gara mezza di San Gaudenzio a Novara in 1h 28'38" a 4'12"/km

Totale: 63 km




7 commenti:

  1. Bravo Saverio! Stai passando un buon stato di forma!

    RispondiElimina
  2. Ciao Franco...ancora 10-11 minuti in meno e ti prendo :-)))

    RispondiElimina
  3. Bravo omonimo; alla tua età trovi ancora il modo di migliorare i pb! hehehe
    Dai che scherzo, e sono convinto che se ti dedicassi meno alle montagne e più alle gare piatte i tempi sarebbero ancora migliori, ma al cuor non si comanda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha hai perfettamente ragione sia sull'età che sulle montagne ma non c'è PB che tenga al poter correre i trail,un altro mondo,un altra fatica ma un altro divertimento.

      Elimina
  4. Bella prova atletica e mentale!! Bravo Saverio.. Mi sono permesso di inserirti in Classifiche Live insieme ad un altro blogger che ha fatto il PB a Novara..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che sia stata soprattutto mentale,anche se una cosa non può totalmente prescindere dall'altra.
      Grazie mille per le tue menzioni,mi fanno molto piacere!

      Elimina