Gli amici che mi hanno visitato

domenica 20 aprile 2014

Il VALLEVARAITA TRAIL

La novità è che non ho gareggiato :-),ho continuato la preparazione nella casa dei miei nonni in collina in cui ci siamo recati in occasione delle feste pasquali,concludendo la settimana con 71 km all'attivo in sei uscite con inserito un trail ed un collinare su asfalto e molti esercizi,un'altra settimana  impegnativa dunque nonostante non abbia fatto gare.
Domenica prossima a Brossasco (CN) correrò il primo dei due trail lunghi, il Vallevaraita trail che prenderò come un lungo di preparazione alle "finestre di pietra"di maggio.
Le condizioni sono abbastanza buone,nonostante una diffusa stanchezza,ma senza problemi particolari e questo è importante,l'impegno fisico sarà alto per cui in settimana dovrò scaricare,si prospettano più di 4 ore e mezza di "up and down" su quei monti al confine con le Alpi Francesi,il ricordo della crisi muscolare sofferta nei 27 km dell'Ossola trail per i quasi 2000 metri di dislivello mai provato prima è ancora vivo e mi servirà come esperienza per una partenza più soft,è stata comunque una crisi momentanea.
Da quel giorno ad oggi sono state due settimane di ulteriore carico tra esercizi,km e gare e domenica non saranno 1900 D+  ma 1750,ma i km saranno 32! Ci sarà da soffrire.....ma avrò il responso se ho esagerato o meno.


Nel dettaglio la settimana

Lunedì :  6 km rigeneranti su treadmill+ esercizi
Martedì: 12 km fondo lento a 4'47"+ esercizi
Mercoledì:40' esercizi
Giovedì : 2km Fl+ 11km fondo medio variato media 4'27"
Venerdì: trail di 16 km con 548 D+ +esercizi
Sabato: 12 km corsa lenta/svelta a 4'37"+ esercizi
Domenica: collinare leggero di 14 km con 340 D+ A 4'46" di media

Totale : 71 km


9 commenti:

  1. Bella prova quella che ti aspetta! Sinceramente, ti è pesato non gareggiare? Io sinceramente dopo due domeniche consecutive mi è dispiaciuto non farlo, ma ora le uscite di corsa diminuiranno e gli allenamenti di qualità saranno a sensazione.. E' finalmente uscita la data del primo esame. 24 giugno. Nuova sfida!

    RispondiElimina
  2. Non mi è pesato solo perché sapevo che avrei corso nelle mie colline,osservando il risveglio primaverile della natura da queste parti. :-)
    In bocca al lupo per il tuo esame(che crepi) ,sò quanto ci tieni,ma sò anche che hai ottime probabilità di farcela in quanto hai capacità tali per riuscirci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Saverio per l'incoraggiamento.. Nero su bianco. Tre prove. La prima penso di passarla, la seconda sarà per me lo scoglio più difficile, cercherò di scavalcarlo, ma sarà dura!

      Elimina
  3. Bravo Saverio! In bocca al lupo per la settimana prossima!

    RispondiElimina
  4. Ciao Marco! Ce la metterò tutta!

    RispondiElimina
  5. Non hai gareggiato ed hai fatto solo un collinare leggero? Stai diventando un lavativo!
    A parte gli scherzi, anche questa settimana ti sei impegnato molto sia come numero di uscite sia come numero di km, speriamo che la prossima settimana (questa al momento in cui scrivo) farai veramente un po' di scarico.
    Il ricordo della crisi lo "userai" come esperienza, quindi non ci pensare più e guarda avanti: iI bocca al lupo per il giro sulle montagne russe che farai domenica prossima!

    RispondiElimina
  6. Grazie mille dell'incoraggiamento Savè :-D come ho detto a Marco ce la metterò tutta,le crisi servono anche per conoscersi e sapere quali potrebbero essere i propri limiti,quindi come giustamente affermi...esperienza! Per la prima volta correrò per oltre quattro ore e trenta,per cui è d'obbligo tanta tanta prudenza,la condizione mentale potrebbe aiutarmi anche stavolta ma nn posso fare sempre e solo affidamento su di lei.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Non sarò in zona (la provincia è...Granda), ma hai comunque tutta la mia invidia per questa gara che dev'essere spettacolare almeno dal lato paesaggistico. Ho inserito nei miei allenamenti una tappa fissa settimanale su sterrato in salita e devo dire che ne sto traendo giovamento da tutti i punti di vista. Principalmente come antistess (psicologico) e poi anche come antistress (sciogligambe). Quindi ci vediamo l'anno prossimo! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me l'hanno caldamente consigliata,le condizioni meteo non sono promettenti ma non m'importa,la montagna ha il suo fascino sempre ed ovunque.
      Il trail è fondamentalmente una disciplina durissima ma nello stesso tempo ti lascia delle sensazioni incredibili,per questo è un antistress naturale,inoltre le salite (come ben saprai)potenziano muscoli e fiato anche per chi corre in pianura,hai fatto bene ad inserirle almeno una volta/settimana.
      Io sò che hai il "pallino" della velocità,ti auguro di raggiungere i tuoi obiettivi affinché tu possa poi preparare un trail e poter godere delle montagne che ti circondano :-DD

      Elimina