Gli amici che mi hanno visitato

lunedì 26 maggio 2014

INCUBO PASTIGLIA

Il periodo non è certo tra i migliori,ma per fortuna(almeno per ora) non mi sento particolarmente affranto.
Anche recitare il mea culpa per certe scelte avventate ora non serve a a nulla,sarebbero lacrime da coccodrillo..
Non ho tempo per recriminare,il mio pensiero è volto ora alla ricerca della causa di questo innalzamento della pressione,di verificare se realmente gli ultimi tre mesi hanno fatto si che lo stress a cui ho sottoposto il fisico abbiano causato questo sbalzo.
l'Holter pressorio a 24 ore ha rilevato una lieve ipertensione(pressione diastolica media 88mmhg) ma tale da dover assumere,secondo il mio medico ed il cardiologo che ha effettuato l'esame la famosa pastiglia,ma non sono affatto convinto di questo,la facilità con cui i medici prescrivono certi farmaci mi lascia alquanto perplesso,certo con la pressione non si scherza ma devo avere certezze che non ci siano cause solo momentanee dovute allo stress fisico delle numerose gare.
Fosse stato un periodo "normale" avrei avuto la certezza che la causa avrei dovuto cercarla altrove.
Ma non è stato un periodo normale di allenamenti,9 gare trail in 11 settimane fanno si che devo per forza scaricare per escludere questa causa,la Dr.ssa della medicina dello sport per fortuna è d'accordo con me....niente pastiglia per ora,obiettivo:scaricare,dovrò correre solo lenti e pochissimi collinari,niente ripetute e niente gare e se nel giro di qualche settimana la pressione non si normalizza anche lei ha affermato che dovrò assumere una pastiglia seppur a basso dosaggio,dovrò anche tenere monitorata la pressione per circa 20 gg.annotando i valori e ripetere l'Holter a 24 ore per un responso finale.
Certo potrei già da ora assumere la pastiglia e continuare a gareggiare...in modo molto più cosciente,ma ripeto,non sono del parere di assumere così facilmente certi farmaci,specie quelli che poi dovrei ingoiare per tutta la vita,devo essere convinto che sia la scelta giusta e per ora non lo sono affatto,inoltre mi aiuterò con sistemi naturali quali i fiori di ibisco,biancospino,foglie di olivo e pastiglie di aglio.
Non imputo affatto all'alimentazione la possibile causa,sono più che convinto che è corretta.
E' il fattore ereditario che mi preoccupa,mio padre era iperteso e mia mamma assume tutt'ora il farmaco,ma voglio provare ad escludere la causa "agonistica" prima di dovermi dichiarare nel club degli (anziani) ipertesi.


Nel dettaglio la settimana:

Lunedì:8 km lento+esercizi
Martedì:riposo
Mercoledì:riposo
Giovedì:10km lenti a 4'47"+40' esercizi
Venerdì:escursione al monte Alpe 8 km  432D+
Sabato:14km lenti collinari 262D+ a 5'04"
Domenica:12km lenti a 4'55"+esercizi

Totale:44km +8km di escursione

11 commenti:

  1. Con me sfondi una porta aperta, ma questo lo sai già. Prima della chimica prova qualsiasi altra strada se poi l'unica percorribile è quella, amen! Ma non disperare io sono per un periodo di scarico. Il corpo si rigenera e chissà che tutto si risolva. Pazienza ci vuole pazienza!

    RispondiElimina
  2. Non avevo dubbi sul tuo pensiero,comunque per qualche settimana scaricherò sicuramente e,almeno per ora,il Triatec lo lascio in farmacia...

    RispondiElimina
  3. Beh l'ereditarietà depone a tuo sfavore, però secondo me (che non sono medico) fai bene a provare a scaricare e rifare tutto tra una 20ina di giorni, ma questo solo perchè hai già avuto l'ok da un medico!
    Anche a me, ad esempio, è capitato (da ignorante) di fare le analisi del sangue dopo due giorni da una maratona, quando mia moglie ha ritirato i risultati mi stava già prenotando il ricovero... rifatte le analisi dopo 15 giorni e tutto ok! Mi hanno spiegato (i medici) che dopo gare e/o allenamenti impegnativi e lunghi i valori sono quasi sempre sballati e che è sconsigliabile fare analisi o test a ridosso di essi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta accertato che fosse ereditario mi metterò il cuore in pace,ma nel frattempo vorrei eliminare qualsiasi concausa a partire dallo stress fisico e non trovo giusto che cerchino di appiopparmi la pasticca così facilmente per cui lo farò io e la Dr.ssa della medicina dello sport è d'accordo,domani consulterò un cardiologo sportivo,se poi pasticca sarà la assumerò.
      Gli esami del sangue non andrebbero mai fatti nei giorni seguenti la maratona ma ho sentito che devono passare almeno 20gg.

      Elimina
  4. Io proverei proprio a staccare 10 giorni e vedere come va, poi riparti e ripeti le misurazioni per capire almeno se è un fatto correlato all'attività sportiva o meno. La miglior cosa è comunque quella di affidarsi al medico dell sport che sicuramente avrà un background di esperienza come la tua e saprà come meglio muoversi. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  5. Ciao Franchino,domani infatti avevo in programma di chiedere al cardiologo sportivo se fosse il caso di provare a staccare completamente oppure no.
    La Dr.ssa della medicina dello sport( che non è cardiologa) mi ha consigliato delle corse leggere in quanto aiutano la normalizzazione della pressione e di misurare la stessa tutte le volte che ho appena terminato di correre in quanto se dovesse essere più bassa sarebbe un buon sintomo e così è,almeno fino ad oggi ma comunque di questo ne parlerò col cardiologo sportivo domani...è un runner anche lui.
    Grazie e a presto.

    RispondiElimina
  6. Ciao Saverio, posso portarti l'esempio di un mio amico e collega podista, che ha avuto il tuo stesso problema. Le cause che il medico gli ha attribuito sono esattamente le stesse: un innalzamento improvviso della pressione poteva essere causato 1-dallo stress e 2- dall'ereditarietà. Ha seguito una cura di pastiglie per un breve tempo, tenendo sotto controllo i valori, e poi ha provato via via a diminuire le dosi. Alla fine tutto è tornato alla normalità: ritmi più tranquilli sul lavoro e anche nello sport hanno riportato una pressione normale, ha interrotto la cura e soprattutto ha ottenuto l'ambito certificato medico! Ti consiglio anch'io di rilassarti per un pò, vedrai che tutto si sistema.

    RispondiElimina
  7. Grazie Alain dell'esempio riportato,spero tanto che sia dovuto allo stress,almeno evito la chimica a costo di,non tanto gareggiare meno,ma gareggiare a ritmi ben più tranquilli,consoni alla mia età,sempre che ci riesca altrimenti gareggerò meno :-((

    RispondiElimina
  8. Non ti do consigli perché non sono medico ne esperto in queste cose...spero solo si aggiusti tutto e tu possa fare quello che ti piace senza troppi problemi...ovvero salire e scendere tra le montagne. ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È quello che mi auguro anch'io :-) , la pressione sembra si stia normalizzando,ma un altra tegola incombe purtroppo,la fascia plantare sx comincia a farsi sentire in modo fastidioso..

      Elimina