Gli amici che mi hanno visitato

domenica 4 gennaio 2015

IL MIO 2014

E così un altro anno se ne è andato,dai primi di Dicembre è iniziato anche il nono anno di passione podistica.
Un 2014 di alti e bassi,gioie come il Pb sulla mezza e diverse gare trail terminate con soddisfazione,ma anche delusioni come la mancata partecipazione al trail di 38km delle Finestre di pietra e soprattutto a quella dell'Ecomaratona del Chianti dopo tre mesi di preparazione,per una forte rinite due giorni prima della partenza che mi ha costetto al forfait ripiegando sulla 18km,tra l'altro conclusa male.
Sedici gare all'attivo,per la maggior parte trail,di cui molte corse per la prima volta e che mi hanno permesso di conoscere nuovi scorci naturali,anche con ogni condizione meteorologica.
3157 i km percorsi con oltre 43000 metri di dislivello,difficilmente quest'anno mi avvicinerò a quel dislivello,non abitando in montagna e dovendo fare almeno 35km prima di trovare una collina,solo una combinazione di fattori mi ha permesso di poter raggiungere quel dislivello e quest'anno sarà molto difficile anche solo avvicinarmi.
Tra le note dolenti purtroppo anche il fatto che quest'anno ho accusato diversi fastidi come non mai,soprattutto alle caviglie nonostante i numerosi esercizi di potenziamento,nulla di grave ma comunque dei campanelli d'allarme che si protraggono da diverso tempo e che a detta del fisioterapista cui mi sono affidato per un ciclo di tecar 20 gg. fà,dovrei evitare le gare su sterrato troppo sconnesso per qualche mese...più facile a dirsi che a farsi.
Ultimo mese dell'anno quindi con pochi km all'attivo causa il ciclo di Tecar,sono stati giorni in cui ho curato molto il potenziamento muscolare e per la parte aerobica ho effettuato qualche uscita in piscina.
Quest'anno non so ancora quali traguardi tagliare,ma sò quale sarà il primo,il 7 Gennaio...quello delle mie 50 "primavere" :-))